Recent Comments

    Risposta a Settegiorni del 18 aprile 2012 sul tema del Territorio

    Da: COSIMO SOLIDORO [mailto:solidoro@tin.it]
    Inviato: mercoledì 18 aprile 2012 21.11
    A: ‘veronica cetta’
    Oggetto: R: settegiorni

    Gentile Veronica Cetta,
    di seguito Le fornisco indicazioni in merito al tema del Territorio.

    Dal punto di vista dell’uso del Territorio, vanno potenziate e meglio curate tutte le aeree a verde pubblico, ponendo particolare cura alla fruibilità delle stesse ed ai relativi arredi urbani. Per quanto concerne, in generale, l’uso e la pianificazione territoriale, andrebbero acquisiti, prima di qualsiasi ulteriore programmazione, dati sulla domanda abitativa come sulla domanda per usi produttivi o industriali. Per quanto concerne alcune aree, per esempio il Parco del Bosco (Garbine), bisognerebbe apportare minimi miglioramenti che possano rendere davvero utilizzabili quei luoghi. Nel Parco del Bosco (Garbine), difatti, andrebbero posizionati un congruo numero di bagni pubblici che consentano una fruibilità dignitosa delle aree. Le aree d’uso pubblico possono essere rivitalizzate mediante la concessione di piccoli mercatini rionali, affidando la cura e la manutenzione ai vari soggetti interessati. La cura e la manutenzione del verde, opportunamente gestita, può dare luogo a notevoli risparmi di spesa secondo molteplici iniziative di sponsorizzazioni che possono essere avviate dall’Amministrazione comunale. Molto importante in questo ambito può essere la collaborazione con le organizzazioni del terzo settore. Prioritaria dovrebbe essere l’azione del Comune per patrocinare o promuovere anche direttamente, giornate del verde, in cui si possano radunare dei cittadini per tenere pulite le aree pubbliche, curandosi della raccolta dei rifiuti. E’ sotto gli occhi di tutti lo scempio di spazzatura che si sta accumulando nei pressi dell’Area ex Alfa Romeo.
    Fino ad oggi, le amministrazioni che si sono susseguite hanno utilizzato le aree disponibili per ottenere fondi in corrispondenza degli introiti degli oneri di urbanizzazione. Purtroppo, assistiamo in questi giorni di traffico caotico sulla Varesina, alla miopia di scelte affrettate da parte delle precedenti Amministrazioni, che pare non abbiano tenuto in nessun conto la viabilità. L’uso del territorio non può prescindere da un esame accurato e metodico del traffico stradale, e dalle ricadute che gli insediamenti produttivi possono avere sul territorio. Fino ad ora sono stati prodotti risultati scadenti sul piano della viabilità, ne è stato possibile favorire la circolazione delle biciclette. Un piano serio per una introduzione ragionevole nella nostra città di piste ciclabili dovrebbe essere una priorità della prossima Amministrazione Comunale.
    Per quanto concerne alcune particolari aree produttive ricordiamo che nel programma del PSI, si prevede la promozione di un Campus Universitario per le Aree ex Alfa Romeo, e l’ampliamento delle aree a verde pubblico o delle aree destinabili a luoghi produttivi da mettere a disposizione, a prezzi accessibili, per giovani imprenditori o cooperative, o per favorire l’insediamento di imprese ad alto contenuto di innovazione tecnologica dei loro prodotti, soprattutto nel campo delle energie rinnovabili. In questo ambito dovrebbe essere potenziato lo sportello unico delle imprese per favorire al massimo l’insediamento di risorse produttive. In ultimo, se sarà possibile in base alle esigenze di bilancio, potrà essere utile considerare la creazione di un degno palazzetto dello Sport, che certamente meritano i cittadini di Garbagnate.
    Va poi migliorata la mobilità della gente favorendo lo scambio gomme ferrovia, mediante l’ampliamento dei parcheggi in prossimità delle stazioni ferroviarie, soprattutto verso il confine con Senago.
    Cordiali Saluti
    Cosimo Solidoro
    Candidato Sindaco PSI
    ________________________________________
    Da: veronica cetta [mailto:veronica.cetta@fastwebnet.it]
    Inviato: mercoledì 18 aprile 2012 12.28
    A: solidoro@tin.it
    Oggetto: settegiorni

    Gentile candidato a sindaco, le ricordo che entro domani mattina alle ore 10 attendo il suo comunicato in merito al tema del Territorio, argomento scelto dalla nostra redazione per questa settimana. Lo spazio dedicato a ogni candidato è di 1800 battute. Nel caso non ricevessi nulla, sarò costretta a mettere ciò che è riportato nel programma. Il contenuto di quanto da voi scritto però non arriva a 1800 battute quindi il suo spazio risulterà inferiore rispetto agli altri. Siccome siamo in par condicio devo mandarle questa mail per ricordarle che è nostra intenzione dare a tutti lo stesso spazio quindi se desidera incrementare il suo discorso può farlo mandando un comunicato che ovviamente sarà pubblicato. In caso contrario il giornale non può essere accusato di non rispettare la par condicio dal momento che l’ho più volte contattata. Scusi la mail, ma il rispetto della par condicio è monitorato e il giornale non può permettersi errori in questo senso, ma nulla possiamo fare se il candidato non ci fornisce contenuti da pubblicare. Grazie mille per la collaborazione e buona giornata.

    Comments are closed.